IV Chakra: Venere

6 Jul 2019

 

 

Il IV Chakra si chiama Anahata, che in sanscrito significa non colpito e si trova all’altezza del cuore.

 

Dal plesso solare focoso e attivo ci spostiamo in un altro mondo, quello della forza che tiene insieme gli oggetti su ci siamo focalizzati nel III Chakra: l’Amore. È l’amore a mantenerci in relazione sia con le persone che con le circostanze della nostra vita, grazie all’armonia e all’equilibrio che genera.

 

Siamo nel vero senso della parola al cuore del sistema dei Chakra, il nostro centro spirituale senza il quale perdiamo noi stessi. L’amore infatti non è qualcosa attaccato ad un oggetto o a una persona, è uno stato di armonia con se stessi. L’amore orientato ad un oggetto è quello sessuale e appassionato del II Chakra, nel IV invece si tratta di un amore slegato da qualunque cosa, è uno stato dell’essere.

 

Il significato di Anahata è per l'appunto “suono che viene prodotto senza che due oggetti si colpiscano”, come il nostro cuore che batte da sé, così l’amore è già dentro di noi e non necessita di alcun impulso esterno per esprimersi.

 

Il suo elemento è l’Aria, che proprio come il vero Amore abbraccia tutto e tutti indistintamente.

 

Il Pianeta associato al IV Chakra è Venere, Pianeta dell’Amore e dell’Armonia. Venere indica la nostra sensibilità, raffinatezza, gentilezza e il nostro senso artistico. Nella sua espressione più bassa ci rende dipendenti dai beni materiali.

 

Venere è complementare a Marte, sono il femminile ed il maschile, il lato benefico e quello malefico delle emozioni.

Un Chakra del cuore aperto ci trasforma in un canale divino di amore incondizionato; irradieremo felicità infondendo amore e gioia alle persone vicine. I nostri sentimenti saranno immuni da turbamenti, ameremo per la gioia di dare senza aspettarci nulla in cambio.

 

Un IV chakra disarmonico ci fa desiderare riconoscimento e gratitudine in cambio dell’amore che abbiamo elargito e ci rende incapaci di ricevere l’amore che gli altri tentano di donarci; vulnerabili alle offese e dipendenti dall’affetto altrui, potremmo anche arrivare ad essere freddi, indifferenti e insensibili, oltre che instabili e depressi. Ma soprattutto, un IV Chakra bloccato ci impedisce di provare amore per la persona più importante della nostra vita: noi stessi.

 

Per armonizzare il IV Chakra possiamo passeggiare tranquillamente nel verde; i fiori rosa sono particolarmente indicati per guarire e rivitalizzare delicatamente il Chakra del cuore. La pietra con le vibrazioni più armonizzanti per Anahata Chakra è il quarzo rosa, la sua luce delicata e rosata stimola gentilezza, tenerezza e amore; ci aiuta ad accettare e ad amare noi stessi. Il profumo di rose lenisce e cura le ferite del cuore.

 

Share on Facebook
Please reload