La vera rivoluzione è interiore



Ieri ho colto questo commento “Dai, che da domani siamo zona gialla!” e mi è venuto un senso di tristezza nel constatare che ormai non si tratta più di dare i numeri ma i colori! Si è arrivati al punto di gioire perché “ci viene permesso di spostarci” quando in realtà siamo tutti nati liberi e in grado di intendere e volere. In tanti stanno accettando l’inaccettabile e come marionette si lasciano manovrare da un sistema ormai al collasso.


Il momento che stiamo vivendo è veramente prezioso perché ci dà finalmente la possibilità di ribellarci. Non parlo di una ribellione fisica, esteriore, anche se molti sono convinti che sarebbe questa la soluzione migliore, ma di una rivoluzione interiore. E’ dentro di noi che possiamo operare il cambiamento più grande: prendendo finalmente in mano la responsabilità della nostra vita, delle nostre scelte, dei nostri pensieri e delle nostre emozioni.


La situazione di dittatura che si è creata dipende dal fatto che la maggior parte dell’umanità ha dato un tacito assenso perché tutto questo potesse accadere. Si è rimasti fermi, inermi e imbambolati ad assistere all’attentato verso il nostro bene più prezioso: la libertà di pensiero.

In realtà questo è solo il momento conclusivo di un processo avviato tanto tempo fa, quando le forze dell’ostacolo hanno iniziato ad attentare alla libertà dell’essere umano di diventare artefice della propria vita. Fa parte del gioco: creare ostacoli che ci spronino a crescere, a evolvere, a diventare gli artisti che creano la propria vita.


E ora ci troviamo nel bel mezzo della bufera conclusiva, siamo tutti ad un bivio: soccombere alla paura o svegliarci finalmente a nuova vita.


Anche il Cosmo si sta muovendo in questa direzione: i Nodi Lunari nell’asse Toro/Scorpione chiedono di lasciare bugie, dipendenze di ogni sorta, controllo e possessività per dirigersi dal III chakra improntato al potere (Marte governatore dello Scorpione) verso il IV chakra che può dischiudere l’amore incondizionato (Venere governatrice del Toro).


E’ in arrivo un’eclissi di Sole e un’importante congiunzione Giove/Saturno che solleciterà fortemente il I chakra, collegato ai bisogni primari, alla sopravvivenza e soprattutto alla paura di morire. Come vincere le paure? Con la Fiducia nella Vita e nell’intelligenza creatrice che ce l’ha donata.


Soltanto cambiando paradigma di vita possiamo compiere una vera rivoluzione interiore, che ci permetterà finalmente di aprire gli occhi e di riconoscerci in tutto il nostro splendore: siamo esseri spirituali, divini, con potenzialità infinite di creazione. Altro che marionette che si fanno dire a che ora possono uscire di casa, dove possono andare e se sono liberi o meno di respirare l’aria che è il nostro nutrimento primario!


Questo non è un momento drammatico ma l’ultima misericordiosa opportunità che l’Universo ci sta dando per aprire gli occhi, per renderci conto che aver sfruttato le risorse del nostro Pianeta come se ne fossimo i padroni e non gli ospiti, aver giocato a farci la guerra e ad accumulare qualcosa che in natura non esiste ma è soltanto uno strumento umano di sottomissione, il denaro, tutto questo ci ha portati dove siamo adesso: in una gabbia costruita con le nostre stesse mani.


E allora facciamo un respiro profondo (senza museruola) e rompiamo quella gabbia fatta di pensieri non nostri, paure, ricatti, sfiducia e riprendiamoci il nostro Tesoro: la libertà di agire e pensare con la nostra testa.


Come fare? Il primo consiglio è quello di buttare la TV. L’ho eliminata a 23 anni ed è il regalo più bello che mi sia mai fatta in questa vita.