Transiti planetari 2020


Desidero condividere con Voi una panoramica di quelli che saranno in questo 2020 i movimenti dei Pianeti nelle Costellazioni secondo l’Astrologia Vedica (se non conosci ancora la differenza fra il sistema astrologico occidentale e quello indiano ti invito a visitare la sezione Astrologia del mio sito, troverai articoli e video a riguardo).


Non parlo di Oroscopo 2020 perché è impossibile dare delle previsioni valide per tutti, ciascuno di noi ha un proprio Tema Natale e l’Oroscopo si basa sullo schema energetico individuale. L’influenza dei movimenti dei Pianeti nelle Costellazioni è soggettiva perché va a toccare settori di vita diversi a seconda dell’Ascendente di ognuno. Fare un Oroscopo solo sulla base del segno solare è assolutamente inutile per i seguenti motivi.


Per prima cosa l’Ascendente, cioè il Segno Zodiacale che stava sorgendo ad Est al momento della nostra nascita, determina la sequenza delle Case di ognuno; dato che muta ogni due ore, potete capire come due persone nate nello stesso giorno ma in orari differenti abbiano in realtà due Temi Natali completamente diversi e di conseguenza i transiti planetari influiranno in settori diversi della vita.


In secondo luogo i cosiddetti Oroscopi si basano sul segno solare di appartenenza calcolato con lo Zodiaco Tropicale, che non corrisponde alla posizione reale del Sole nelle Costellazioni ma ad uno standard che prevede che il Sole sorga all’equinozio di primavera nel Segno dell’Ariete così come accadeva 2000 anni fa. Peccato che non sia più così già da molto tempo: oggi infatti il 21 di marzo il Sole sorge nei Pesci e questo è un fatto astronomicamente dimostrabile, non è una teoria. E’ quindi possibile che il segno a cui pensiamo di appartenere sia in realtà diverso.


Fatta questa doverosa premessa, andiamo a vedere cosa sta succedendo intorno a noi e in che modo sta mutando l’energia dei Pianeti a seconda dei Segni in cui vanno a collocarsi. Il settore in cui queste energie si esprimeranno è soggettivo e dipende dalle Case del nostro Tema Natale che andranno a toccare.


Il nuovo anno è iniziato all’insegna di numerosi ed importanti spostamenti planetari, nelle prime tre settimane di gennaio sono già cinque i Pianeti che hanno cambiato costellazione: Venere, Mercurio, il Sole, Saturno e Plutone.


Di questi movimenti il più importante è sicuramente quello di Saturno; dato che si sposta soltanto ogni due anni e mezzo ha un forte impatto sulla vita di ciascuno di noi e per questo motivo ho già dedicato a questo transito un apposito articolo “Saturno in Capricorno”.


Saturno entra in uno dei due segni che governa (l’altro è l’Acquario) ed acquista così forza, spingendoci a dare il meglio nel settore del nostro Tema Natale in cui viene a trovarsi.

Dal punto di vista dei chakra entra nel I Muladhara (cliccando qui accedi all'articolo sul I Chakra) che è proprio il suo chakra di appartenenza, invitandoci ad essere più radicati nella vita, a ritrovare contatto con la Madre Terra, ad avere i “piedi per terra” insomma. E’ quindi un buon periodo questo per occuparsi di questioni pratiche.


Anche Plutone si è spostato dal Sagittario al Capricorno, raggiungendo Saturno il 19 gennaio. Plutone impiega circa 249 anni a compiere un’orbita intorno al Sole e dunque anche i suoi spostamenti nelle Costellazioni sono molto lenti e per questo significativi. E’ un pianeta che porta grande trasformazione nel settore in cui viene a trovarsi. Proprio come Saturno anche Plutone è carico di karma, dunque la loro presenza nello stesso Segno amplifica la necessità di apportare cambiamenti nel settore che occupano. Vi invito per questo a verificare nel vostro Tema Natale in quale Casa Astrologica cade il segno del Capricorno.


Giove che invece porta un principio di espansione, passerà temporaneamente dal Sagittario al Capricorno fra aprile e la prima metà di luglio, dando così un momento di respiro all’intensità del lavoro che tutti siamo chiamati a fare nel settore in cui cade il Capricorno nel nostro Tema Natale. A causa di un movimento retrogrado rientrerà in Sagittario fra metà luglio e la prima metà di novembre, per stabilirsi poi di nuovo in Capricorno, questa volta più a lungo (Giove sosta in media un anno in ciascun Segno Zodiacale).


Un transito degno di nota è quello che vedrà protagonista Venere nel suo segno del Toro, da aprile a luglio. Saranno quattro mesi preziosi perché Venere in Toro può esprimere al meglio le sue qualità di grazia, bellezza, artisticità ed amore incondizionato. Se in quel momento saremo ben centrati in noi stessi, potrà donarci tanta armonia nel settore in cui si trova il Toro nel nostro Tema Natale. Dal punto di vista dei Chakra viene a trovarsi anche lei come già Saturno, proprio nel suo Chakra di appartenenza, in questo caso il IV Anahata, il Chakra del Cuore. E’ quindi il momento perfetto per lavorare con consapevolezza all’apertura del proprio Chakra del Cuore. Cosa significa? Iniziare ad amarsi veramente, scoprirsi e conoscersi per arrivare ad accettarsi completamente ed incondizionatamente. Ascoltare le proprie esigenze a partire da quello che il nostro corpo ci richiede in termini di alimentazione e riposo; da quello che la nostra anima ha bisogno come nutrimento (ce lo dice la Luna nel nostro Tema Natale a seconda del Segno e della Casa che occupa) per arrivare a rispondere ai bisogni più spirituali, quelli del nostro Sole, cioè il fine ultimo di questa incarnazione, l’allineamento fra Sé Inferiore ed Io Superiore; la completa coerenza ed il totale allineamento con il nostro Essere.


I Nodi Lunari si sposteranno in ottobre. Non sono Pianeti fisici come gli altri, ma posizioni astronomiche: sono i due punti di intersezione fra l’orbita della Terra intorno al Sole e l’orbita della Luna intorno alla Terra, fra l’altro sono anche i responsabili delle eclissi. Hanno un significato karmico molto importante: il Nodo Sud della Luna ci parla di quello che è il momento di lasciar andare, mentre il Nodo Nord ci indica la via da intraprendere. Nel Tema Natale sono fondamentali per comprendere la direzione di vita che abbiamo scelto di sperimentare in questa incarnazione e nel Tema Annuale (se non sai cos’è puoi leggere “Tema Annuale-Ritorno Solare”) ci mostrano di anno in anno su quali attaccamenti è il momento di lavorare.


Da gennaio ad ottobre il Nodo Sud è in Sagittario ed il Nodo Nord in Gemelli, questa combinazione ci invita da un lato a lasciar andare tutte quelle leggi esterne a noi che ci fanno sentire bloccati, intrappolati, che soffocano la nostra libertà. Si tratta di un momento di ribellione, anche nei confronti delle relazioni che sono diventate una “palla al piede” e non ci permettono di esprimerci a pieno. D’altro canto ci invitano a focalizzarci su di un progetto alla volta e a diventare più comunicativi sia con noi stessi, ascoltandoci e smettendo di far finta di non voler sentire la nostra voce interiore, che con gli altri. Chiarezza, sincerità e trasparenza dunque.


Questo è quello che ci chiede l’Universo nel 2020: concretezza, stabilità e sincerità con noi stessi.

Buon lavoro a tutti Voi!